Blog

Piscina sul terrazzo: scopri come realizzarla con pochissimi euro.

Chi non ha mai desiderato tuffarsi nella propria piscina sul terrazzo dopo una stancante giornata di lavoro? Le piscine domestiche, sono un lusso esclusivo, che aumentano di molto il valore del proprio immobiliare. Realizzare una piscina sull’attico è molto più semplice di quanto pensi.

Ed è stato così anche per questa giovane coppia sposata, che in pochissimo tempo è riuscita ad avere la piscina dei loro sogni. Ad oggi il costo per la realizzazione della piscina è alla portata di tutti, e sicuramente anche tu riuscirai ad avere la piscina che desideri.

Se anche tu, come la giovane coppia, hai voglia di passare delle stupende giornate i piscina, devi ASSOLUTAMENTE seguire questi consigli. Scommetto che anche tu riuscirai a realizzarla con pochissimi euro.

Continua alla prossima pagina

 

Sale da cucina: ecco cosa può fare per la tua casa

Pulire casa con il sale da cucina è semplice, naturale, veloce ed economico! Il sale da cucina è un ingrediente molto comune, che in casa non manca mai.

Come tutti, anche tu lo utilizzerai sicuramente per cucinare: ciò che non sai, però, è che il suo utilizzo come detergente, disinfettante e sgrassatore è veramente straordinario! Un pizzico di sale può fare la differenza non soltanto nell’alimentazione quotidiana.

E’ venuto, insomma, il momento di dire basta ai detersivi chimici e tossici. Cara amica mia, tranquilla, non è il solito articolo sensazionalistico, leggi e vedrai le magia che il sale da cucina può fare nella tua vita quotidiana e nella tua casa.

Ecco il primo GENIALE trucco per pulire il lavandino della tua cucina con il sale fino. E’ un metodo sicuro, semplice e naturale: prosegui alla prossima pagina per scoprirlo

Continua a pagina 2

 

Pavimento in marmo? Pavimento in ceramica? Ecco come pulirli definitivamente

Chi ha un pavimento in marmo in casa sa quanto doni un tocco di eleganza in più! Tuttavia sa benissimo anche quanto possa diventare difficile pulirlo, soprattutto in punti precisi, in profondità.

Mentre i classici pavimenti in ceramica smaltata sono più semplici da pulire, poiché coperti da uno strato non poroso che non permette allo sporco ed alla polvere di penetrare all’interno, i pavimenti porosi, come appunto il pavimento in marmo ed i pavimenti in cotto, risultano molto ostici da smacchiare, perdendo con il tempo il loro aspetto originario.

Per fortuna una nostra lettrice ci ha rivelato un trucco davvero geniale per far ritornare come nuovi i pavimenti di marmo ed i pavimenti in cotto, oltre a riuscire a smacchiare i pavimenti in resina. È una miscela semplicissima, con ingredienti che tutti hanno in casa, che ti permetterà di fare la metà del lavoro con risultati assolutamente sorprendenti e brillanti.

È importante premettere che questo stratagemma non funziona per i pavimenti in legno, come, ad esempio il pavimento in parquet. Per tutti gli altri tipi, invece, è un toccasana.

Ad esempio, se vuoi far tornare splendenti le tue piastrelle in porcellana, devi lavarle semplicemente con acqua ben calda. Esattamente! Non usare alcun tipo di detersivo, ma solo acqua molto molto calda e bollente. “Talvolta utilizzo l’acqua residua della bollitura della pasta. L’amido presente nella pasta, infatti, svolge anche una funzione protettiva.”

Se invece il tuo pavimento è di marmo, la cosa migliore da fare è lavarlo con un composto a base di aceto bianco di vino. La miscela deve essere così suddivisa: tre parti di acqua tiepida e una di aceto bianco. Inumidisci per bene la superficie con questo composto, aiutandoti con un panno di cotone, poi lascia agire per un quarto d’ora prima di risciacquare con acqua fredda.

Nel caso in cui le tue piastrelle in marmo siano state macchiate con olio o grasso, o addirittura gomma, bisognerà agire con più decisione ed attenzione. Sostituisci all’aceto un misurino di alcool etilico – quello rosa, per intenderci – e lascia agire sul marmo per circa 10 minuti. Dopodiché risciacqua subito con acqua tiepida. E per quanto riguarda i pavimenti in ceramica smaltata? La soluzione è dietro l’angolo!

Se nella tua cucina o nel tuo salotto hai piastrelle in ceramica smaltata, e queste come spesso capita si sono macchiate ed opacizzate, abbiamo anche in questo caso la soluzione per farle ritornare praticamente come nuove.

Con il passare degli anni ed calpestio quotidiano, capita spesso che le piastrelle perdano brillantezza. Ti sorprenderà sapere che una delle cause di questo problema è, spesso, l’utilizzo di prodotti detergenti inadeguati e molto aggressivi. Per fortuna la soluzione è semplicissima! Basta utilizzare il solito ed indispensabile bicarbonato di sodio, miscelandone mezzo bicchiere in un litro d’acqua.  Mixa per bene il composto e stendilo sul tuo pavimento in ceramica o sulle piastrelle.

Non tutte sanno che il bicarbonato di sodio ha un lieve effetto abrasivo sulla ceramica. In questo modo lo strato opaco superficiale verrà rimosso. Contemporaneamente l’effetto igienizzante pulirà alla perfezione la superficie del tuo pavimento. Ti basterà lasciare agire il composto per una ventina di minuti, dopodiché risciacquare con acqua tiepida. Il risultato è garantito.

Serratura bloccata? Ecco un rimedio fai da te pratico e veloce

Inutile starcela a raccontare, quello della serratura bloccata è un problema che prima o poi si presenta e riguarda un po’ tutti. Prima o poi succederà di nuovo anche a te, quindi presta molta attenzione: questo trucco potrebbe salvarti un giorno. Non tutte le case sono dotate di porte blindate a serratura elettronica di ultima generazione, quindi è meglio prevenire!

Che si tratti della serratura della porta principale o, semplicemente, di serrature esterne, nel momento in cui andiamo ad infilare la chiave all’interno e non gira cala il panico. Come ci si comporta adesso? Sarà necessario cambiare la serratura?

In realtà no. Prima di cambiare la serratura della porta è possibile provare con questo rimedio fai da te, pratico e veloce. Non sono necessarie capacità manuali specifiche. Anzi. Questo metodo, inoltre, può tornarti utile anche in altre situazioni. Un vero e proprio rimedio salva-vita: ecco cosa devi fare…

Continua alla prossima pagina

Arredare casa: avresti mai decorato così il tuo soffitto? Che meraviglia

 

Quando si decide di arredare casa si punta sempre al meglio. Pensiamo all’arredamento di ogni stanza soffermandoci sui dettagli che potrebbero caratterizzare ognuna. Ed è proprio imbattendomi in siti di design e arredamento che ho trovato questa fantastica idea.

Nello specifico quello che stavo cercando erano soluzioni arredo cucina. Ma ho trovato un idea eccezionale e che ho riproposto in tutta la casa. Avevate mai pensato di decorare il soffitto? Giovanna d’Annunzio, una allegra casalinga di Bologna nostra lettrice ci ha pensato, ed il risultato è meraviglioso!

Arredare la propria casa non è affatto semplice. Spesso per ottenere risultati più particolari bisogna anche spendere cifre esilarati e, quindi, abbandoniamo facilmente l’idea. Ma non è così questa volta, vedrai. La soluzione di Giovanna è assolutamente economica ed il risultato ha lasciato tutti a bocca aperta! Ti propongo le soluzioni che mi sono piaciute di più.

Prosegui alla pagina successiva

Crea un divano fai da te con il tuo vecchio materasso

Creare un divano fai da te, comodo e personalizzato, solo grazie ad un vecchio materasso? Sì, si può ed è semplicissimo. Nell’era del riciclo creativo, in cui è fondamentale saper creare oggetti d’arredo a basso costo, arriva l’ultima.

Perché sapere da dove partire per poter realizzare un divano, può essere davvero utile per arredare casa. Ma, soprattutto, per arredarla potendo personalizzarla secondo il proprio stile e a costo quasi zero.

divano-fai-da-te-pallet-1

Ecco, quindi, come puoi realizzare un divano partendo da un materasso. Così di giorno lo potrai usare per leggere un libro, guardare la tivù o riposarti prima di rientrare al lavoro, ma la sera può trasformarsi in un divano letto se hai ospiti.

Innanzitutto bisogna procurarsi alcuni pallet in legno. Dovranno essere tutti di uguali dimensioni in quanto ci serviranno per costruire la base del nostro divano. A questo punto possiamo scegliere di lasciarli color legno, per un effetto naturale, o colorarli del colore che preferiamo con della pittura per legno.

Se necessario va creato, secondo lo stesso principio, anche lo schienale del divano. In questo caso il pallet va fermato con delle staffe in ferro, donandogli la forma che più si preferisce.

A questo punto è necessario il materasso. È possibile ne serva più di uno, ma questo dipende solo dalle dimensioni del tuo divano. Ma qui arriva la parte più divertente. Scegli la fantasia che preferisci e rivesti il materasso.

divano-fai-da-te-pallet-2
divano-con-i-pallet2

Da qui in avanti bisogna solo dare libero sfogo alla propria fantasia. Cucini colorati, fantasie etniche o giochi di colore ton sur ton. Il tuo divano è praticamente finito. Basta solo curare i dettagli come più preferisci e in modo che si adattino all’ambiente per cui il divano è stato pensato.

Un divano fai da te può tornarti utile per arredare casa in più occasioni. Può essere, ad esempio, anche un divano da mettere nelle camerette dei bambini, senza per questo spendere cifre da capogiro. Oppure puoi costruire un divano da esterno o, ancora, per creare un angolo dal sapore etnico in casa tua.

Un’idea che ho apprezzato particolarmente riguarda quella di arredare anche gli spazi vuoti del pallet. Puoi utilizzare luci e fiori, puoi usare quello spazio per i libri o per delle bottiglie. Insomma, il divano dai da te in pallet è davvero funzionale e creativo.

Adattandosi ad ogni esigenza, diventa il divano fatto apposta per te.

Elastici in gomma: dopo aver visto questo video non li butterai mai più

Gli elastici in gomma solitamente li buttiamo via perché proprio non sappiamo che farcene. Ma dopo aver visto questo video cambierai completamente idea a riguardo, credimi. Perché quello che è un comunissimo oggetto come un elastico in gomma, in casa può tornarti più utile di quanto pensi.

Alcuni di questi trucchi, magari, li conosci giù. Ma altri sono veri e propri segreti che rivoluzioneranno il tuo modo di vivere la casa. Qui troverai infatti una serie di consigli su come risolvere piccole problematiche quotidiane, proprio grazie ad un semplice elastico.

Si tratta di piccoli accorgimenti, ma necessari per non doversi ritrovare più in situazioni spiacevoli e difficili da mettere a posto. Ti faccio subito un esempio: decidi di portare un libro con te in borsa, inevitabilmente il libro si apre e le pagine si sgualciscono, senza contare le orecchiette che si formano qua e la. Avevi mai pensato ad ovviare a tutto questo solo con un elastico?

Continua alla prossima pagina

Ristrutturare casa con mobili in bambù per uno stile unico

Se stai pensando di ristrutturare casa, e arredarla senza spendere cifre da capogiro, ecco la novità che fa al caso tuo. Sembrerebbe stia spopolando tra le case dei vip: un pianta come elemento d’arredo. Una pianta sempre verde e con la quale vengono realizzati fantastici mobili per la casa, il bambù.

Quando si decide di intraprendere una ristrutturazione edilizia bisogna avere le idee ben chiare. Innanzitutto: qual è lo stile che preferisco? I dettagli sono fondamentali. Nel ristrutturare casa, ad esempio, potresti optare per un stile etnico che sta tanto tornando di moda.

Se non ci avevi mai pensato prima, ecco tutte le dritte per arredare casa con mobili in bambù. Il bambù, o rattan, è un materiale molto resistente che viene chiamato, infatti, anche acciaio vegetale. Ecco perché nella ristrutturazione, quando si intende ottenere uno stile moderno viene consigliato, ripescato dagli anni ’80.

Oggigiorno si ricerca uno stile sempre più accattivante. Che sia adattabile a più bisogni. E il bambù si presta alla perfezione per questo. Quindi se anche tu stai pensando di ristrutturare casa e sei, quindi, in cerca di nuovi elementi d’arredo, qui c’è proprio la soluzione che fa per te.

I mobili in bambù possono essere dipinti o lasciati al naturale. Ecco perché si possono adattare per ogni ambiente della casa.

Altro aspetto fondamentale di questo materiale è che regge perfettamente all’acqua. Quindi se stai pensando alla ristrutturazione del bagno, o di ambienti più umidi, è una soluzione perfetta.

Così come può rivelarsi la soluzione per arredare gli spazi all’aperto. La sua struttura molto leggera, infatti, lo rende adattabile anche all’esterno in quanto resisterebbe alle variazioni climatiche.

La sua struttura leggera, ne permette una veloce asciugatura sia all’interno che all’esterno. Quindi non è uno di quei materiali soggetti all’accumulo di umidità e muffa. Per lo stesso principio è un materiale molto semplice da lavorare e che, quindi, può assumere le più svariate forme.

Una volta il bambù veniva lasciato quasi al naturale e, quindi, si vedevano bene i fusti della pianta. Oggi, invece, viene lavorato a lungo e assume tutt’altro aspetto, quasi contemporaneo e, sicuramente, adattabile ad un arredamento già esistente.

Ecco perché in molti ripiegano sui dettagli in bambù: ristrutturare casa non significa per forza disfarsi di tutto quanto abbiamo già. Ma, spesso, trovare elementi che si sposino tra loro non risulta essere così semplice.

Anche un ambiente semplice può assumere un fascino unico se contornato di preziosi elementi in bambù. Elementi d’arredo che renderanno unico e caratteristico il tuo soggiorno, ad esempio, come contenitori e suppellettili dalla funzionalità unicamente decorativa.

Il bambù è il classico esempio di come non sia necessario stravolgerlo un ambiente. Basterà prestare particolare attenzione ai dettagli.

Doccia, rendi la tua davvero unica e preziosa con soli 50 euro

Prova ad immaginare una doccia da sogno. Una di quelle con le pareti incastonate di meravigliosi e luccicanti ciottoli. Una doccia di lusso, di quelle che si trovano solo negli alberghi a 5 stelle.

Sembra un sogno inaccessibile e per la tasca di pochi. Ma, invece, con un po’ di buona volontà e una spesa massima di 50 euro, questa doccia incantevole puoi ottenerla proprio nel bagno di casa tua. Ti spiego velocemente come puoi ottenerla.

Innanzitutto hai bisogno di ben pochi elementi. Per ottenere una doccia da sogno, devi procurarti: i ciottoli, l’adesivo per le piastrelle, il sigillante e la malta. Si tratta di tutti materiali facilmente reperibili nelle ferramenta, nelle grandi catene di distribuzione di oggetti per la casa o nei negozi di fai-da-te.

Procurato tutto il necessario, non resta che procedere. Suddividete il muro della vostra cabina doccia per aree e proseguite di volta in volta. Usando l’adesivo per le piastrelle, incolla i ciottoli alla parete. Si tratta di un lavoro che necessita molta pazienza, ma il risultato finale merita di gran lunga.

 

Al termine di ogni sezione va applicata la malta. A seconda dello spessore dei ciottoli scelti ne va usata più o meno. Al termine di questa operazione va ripulito accuratamente il muro dalla malta in eccesso. Solo a questo punto va usato il sigillante, che ci servirà a fare in modo che non si crei umidità e muffa sul muro.

Con la stessa tecnica, in base al gusto personale e alla capacità manuale, si può pensare di procedere con il piatto doccia o, a mano a mano, con l’intero bagno. Il muro del bagno incastonato con pietre luccicanti dona sempre un tocco unico all’ambiente.

Prova ad immaginare il risultato finale se decidi di arredare il bagno con ciottoli preziosi e candele profumate. Con pochi euro hai reso il tuo bagno un vero e proprio ambiente relax e che lascerà tutti a bocca aperta.

Crea la sua casa prefabbricata in due giorni ed è stupenda

Si chiama “Mini House” la casa prefabbricata che si costruisce in soli due giorni. È il nuovo progetto dell’architetto svedese Jonas Wagell ed è interamente ecosostenibile. Curata nei minimi dettagli, ha un interno pazzesco ed invidiabile.

Jonas Wagell è noto per la sua peculiarità di creare oggetti funzionali. Piuttosto che oggetti artistici, lui punta a creare oggetti utili nel quotidiano. E questa volta non si è di certo smentito. Ma questa casa prefabbricata, oltre ad essere estremamente funzionale, è anche stupenda all’interno.

Tra l’altro il suo costo è pari a quello di una ristrutturazione casa. Ma la Mini House è già completa di ogni dettaglio e ha un interno davvero accogliente. È la casa dei sogni che non ti aspetti. Confortevole e con tanto di spazio esterno per godere delle giornate migliori.

Questa mini casa è grande 15 metri quadrati ed ha un terrazzo esterno della stessa metratura. Al suo interno è completamente realizzata in legno. Materiale che permette che la casa in questione sia completamente isolata dal freddo invernale.

Al suo interno è stato pensato proprio a tutto. Vi è una cucina compatta, un bagno, una zona living centrale, un riscaldamento dato da una stufa a pellet e un kit di pannelli solari per produrre elettricità. Il tutto istallato in soli due giorni.

Quella che esternamente appare come una casetta minimal e, date le dimensioni, dotata solo dell’essenziale, in realtà all’interno è dotata di ogni comfort. Quindi nonostante sia fatta di pochi ed essenziali elementi, gode di ogni comfort.

Perfino da un punto di vista di luminosità. La Mini House non si è fatta mancare proprio nulla. Grazie alle numerose finestre e alla grande vetrata che affaccia sulla terrazza, la Mini House è luminosa e piacevole da abitare adattandosi così a tutte le esigenze.

Questo progetto di design ha acquisito da subito grande popolarità. Così l’architetto che l’ha ideata si è messo subito all’opera per costruirne di altre. Altri modelli e dimensioni adattabili al suolo, tentando di andare incontro alle diverse richieste ricevute.

Così, le Mini House del futuro, saranno composte da diversi moduli componibili tra loro e che porteranno la casa fino ai 90 metri quadri. Nelle prossime, infatti, ci sarà la possibilità di allestire una zona relax con tanto di sauna all’interno.

Costruire una casa prefabbricata con terrazza ha un costo di 12.200 euro. I moduli aggiuntivi per la cucina e il bagno costano 3.200 euro, il riscaldamento 900 e il dispositivo per l’energia 1.200 euro.

Tra le case in legno, di certo quella ecosostenibile pensata da Jonas Wagell resta quindi la più conveniente. Per stile, accessibilità, struttura e arredo. Ma soprattutto perché la Mini House può essere tua dopo soli due giorni di costruzione.

Powered by keepvid themefull earn money

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi